Questo servizio utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza di utilizzo.

Cliccando su Approvo, acconsenti all'uso dei cookie.

Martedì, 27 Luglio 2021
A+ R A-

I vincitori

Indice articoli

FirenzeLe candidature arrivate per l'edizione 2011 sono state ben 305 fra le quali la Giuria ha selezionato 105 impianti in base al materiale pervenuto e ai requisiti richiesti dal regolamento del Premio. Dai 105 impianti i giurati hanno scelto 43 finalisti fra i quali sono risultati vincitori 9 impianti. Da questa edizione, è stato istituito inoltre una sezione per gli impianti realizzati all'estero da aziende italiane.

 

 

 


BENI CULTURALI

METROVOX, Roma
Palazzo Sciarra - Museo Fondazione Roma - Roma

MetrovoxLe esigenze decisamente complesse di una struttura museale sono state oggetto da parte dei progettisti di un'approfondita analisi dei rischi - non così frequente in questo settore - che ha determinato le successive scelte di impianti, dispositivi e relative integrazioni secondo due criteri: l'automatica supervisione 24 ore su 24 delle aree, degli eventi e delle persone e al tempo stesso la necessità per gli operatori di intervenire nel minor tempo possibile. È risolta così l'esigenza primaria per questi ambienti, quella di una tempestiva reazione.


PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

TELEIMPIANTI, Bologna
Camplus Turro - Milano

Teleimpianti
Un evoluto caso di building automation che, pur declinata su un complesso polifunzionale con 9 piani più l'interrato, con frequenti flussi in entrata e in uscita e con una struttura residenziale e di studio abbastanza articolata, ha assicurato agli spazi sia privati che comuni un alto indice di comfort con parametri elevati di safety&security, ai quali si è aggiunto il massimo oggi disponibile nelle telecomunicazioni, con un'attenta gestione energetica e una facile fruibilità delle interfacce di controllo.

ATTIVITA PRODUTTIVE E SERVIZI

G&G ELECTRIC, Sesto San Giovanni (MI)
Studi di QVC Italia a Brugherio (MB)

G&G Electric
La posizione isolata, l'estensione del complesso e la destinazione stessa del sito, adibito a studi televisivi in attività continua, ha richiesto l'applicazione di parametri altamente affidabili di prevenzione e sicurezza, con un sistema che ha integrato antintrusione, videosorveglianza, controllo accessi e difese fisiche garantendone supervisioni e controlli abbastanza agevoli grazie ad uno specifico software.
 
 
 
 
 

ITALSINERGIE, Cremona
Stabilimento di Johnson Diversey a Bagnolo Cremasco (CR)

Italsinergie
Progettisti e installatori dell'azienda hanno risolto problemi di sicurezza legati non tanto all'estensione del sito - una delle più importanti fabbriche di detersivi d'Europa - o alla molteplicità dei rischi provenienti dall'esterno, quanto soprattutto alla natura dei prodotti chimici e dei processi industriali, ricorrendo a diversi sensori e ad una videosorveglianza atta a prevenire incidenti su macchine, parti di macchine e singoli contenitori.

RESIDENZIALE

BLONDEL, Milano
Appartamento in provincia di Milano

Blondel Si tratta di un modello di home automation che pur offrendo un ricco compendio di automazioni e di protezioni ha tenuto conto, sin dalla progettazione, di consegnare ai committenti un'interfaccia di manovra e supervisione intuitiva così da gestire anche in remoto, secondo una richiesta sempre più frequente, gli impianti e in particolare la sicurezza con la massima semplicità e consentendo in diversi casi un uso tradizionale con pulsanti e attuatori altrettanto tradizionali di integrazioni anche molto complesse. 

COMMERCIO

SECUR SYSTEM, Silea (TV)
Centro commerciale in provincia di Treviso
Secur System
Un'elevata rischiosità con pregressi anche gravi episodi di assalti da parte di bande criminali, una complessità tecnica derivante dai non pochi impianti di allarmi tecnici, antintrusione, videosorveglianza e controllo accessi da integrare, per un centro commerciale in ristrutturazione e in ampliamento, hanno posto problemi di difficile risoluzione con la necessità di proteggere con sistemi wireless e temporanei l'edificio sottoposto a tentativi di rapina anche nel periodo dei lavori.


ENERGIA

CENTROSAT, Casamassima (BA)
Sito fotovoltaico ad Acquaviva delle Fonti (BA)
Centrosat

Per realizzare una protezione completa con antintrusione e videosorveglianza per un grande impianto fotovoltaico i tecnici hanno dovuto sopperire alla totale mancanza di una rete in banda larga, necessaria per il monitoraggio alla distanza di 12 km del sito, installando 15mila metri di fibra ottica per un anello da 1 km, a servizio di ben 10 barriere perimetrali a microonde e 8 telecamere, e con un interfacciamento fra le due protezione di grande affidabilità essendo questa in oggetto un'area ad alto rischio.

SOLUZIONI SPECIALI

DOMOTICA TRENTINA, Trento
Progetto CAPA (Casa Aperta ProtettA) realizzato a Matterello (TN)

Domotica Trentina
Un caso esemplare di come sia possibile coniugare insieme le esigenze socio-assistenziali di diverse e singole residenze per anziani con la necessità di garantire protezioni e interventi personalizzati in base allo stato di salute e di autonomia di ciascuno, tramite il ricorso ad un livello particolarmente elevato di integrazione del progetto e ad una serie di interventi ad hoc per realizzare dispositivi e software non reperibili sul mercato. 

 


INTERNATIONAL AWARD

GUBERT SYSTEM, Rossano Veneto (VI)
Enugu City, Capitale federale dello stato di Enugu (Nigeria)
Gubert SystemLa realizzazione di un impianto di videosorveglianza per il traffico cittadino considerato in Europa non particolarmente difficoltoso, nel caso considerato una città in Nigeria, ha richiesto complicati interventi preparatori di ordine logistico per la mancanza di attrezzature edili adeguate e la necessità di istruire il personale, operando in condizioni ambientali difficili e con la presenza costante di guardie armate. Il collegamento in Wi-Fi degli impianti alla control room e la stessa predisposizione della Vidiwall a parete ha incontrato notevoli ostacoli di ordine fisico e funzionale.