Questo servizio utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza di utilizzo.

Cliccando su Approvo, acconsenti all'uso dei cookie.

Domenica, 09 Dicembre 2018
A+ R A-

I vincitori

Indice articoli

BENI CULTURALI

Assex Impianti, Mestre (Ve)
Fondazione di Venezia

Assex

Si tratta di un'integrazione particolarmente interessante perché rappresenta a parere della giuria una tipologia di intervento esattamente modulato sulle esigenze specifiche di un edificio con contenuti di valore storico-artistico, e cioè la Fondazione di Venezia che al suo interno contiene numerose opere d'arte. La protezione integrata con antintrusione, antifurto, videosorveglianza e controllo degli impianti tecnici, si estende anche al controllo con verifica in tempo reale dei sensori applicati ai ganci di fissaggio a muro di ciascun quadro. L'installazione ha dovuto peraltro garantire la possibilità di appendere quadri di diverse dimensioni e di movimentare le opere senza problemi.



New Depa, Milano
Palazzo Clerici a Milano
New Depa

Ciò che maggiormente ha connotato l'intervento di antintrusione e antincendio per la Galleria del Tiepolo nello splendido Palazzo Clerici in Milano è stato il lavoro di individuazione dei numerosi punti dove installare i dispositivi in modo che risultassero il meno evidenti e invasivi possibile. La stessa condizione ha riguardato anche i cablaggi per i quali è stato scelta limitatamente all'esigenza della massima affidabilità anche l'opzione dei rivelatori senza fili. E al tempo stesso la giuria ha verificato che questa difficoltà operativa non riguardava soltanto il soffitto e le pareti affrescate ma anche le porte di altissimo pregio, interamente laminate d'oro. Un'installazione che ha dovuto tener conto, tra l'altro, della necessità di lasciare pressoché intatta la fruibilità degli ambienti da parte del pubblico.




Umbra Control, Ponte San Giovanni (Pg)
Galleria Nazionale dell'Umbria
Umbra Control

Una rilevante complessità di progetto e di installazione gestita e gestibile solo come Building Automation ha consentito di risolvere problemi molto diversi tra loro che hanno richiesto oltre 3.200 ore di lavoro di tecnici esperti in security e controllo. La giuria nell'esaminare le soluzioni proposte per la Galleria Nazionale dell'Umbria ha rilevato all'interno di una serie di interventi altamente specialistici una ottimale "leggibilità" delle interfacce grafiche di comunicazione nel trasferire agli addetti della videosorveglianza e della security le numerose informazioni provenienti dai sistemi e dai sottosistemi e una semplicità di lettura dei diversi spazi e dei diversi allarmi. Gli interventi inoltre hanno dovuto sottostare ad una prioritaria condizione: la loro pressoché totale mimetizzazione.